Titolo

ALBO PRETORIO ONLINE

albo online

 

albo

Trasparenza

autocertificazioni

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Servizio Civile Nazionale

serv civ

Farmacia

Farmacia Dott.ssa Paradiso Teresa - San Sostene Marina

Orario Lavorativo Settimanale:

Mattina: 08.30-13.00

Pomeriggio: 16:30-20.00

Domenica Chiuso

Farmacia

Farmacia Dott.ssa  Giuseppina Bagetta - San Sostene Superiore

Orario Lavorativo Settimanale:

Martedì: 15.00-16.20

Giovedì: 15.00-16.20

Venerdì: 15.00-16.20

FatturaPA

fattura

pagoPA

pagopa

PROTEZIONE CIVILE

allerta

Turismo e Commercio

turismo

INDIRIZZI PEC COMUNE

pec

Calcolo IMU online

imu

Partecipa al Sondaggio

VISITE SITO WEB

statistiche

auto

NOTIZIARIO

REGIONE CALABRIA - PROMOZIONE DELL'IMPRENDITORIA GIOVANILE
Data pubblicazione : 05-06-2012

AVVISO PUBBLICO per la selezione e il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali promosse da Nuovi Giovani Imprenditori calabresi - Scadenza 30 luglio 2012

POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII SISTEMI PRODUTTIVI –L.I. 7.1.4.3 – Promozione dell’imprenditoria giovanile AVVISO PUBBLICO per la selezione e il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali promosse da Nuovi Giovani Imprenditori
E' stato pubblicato sul BURC n° 22 - parte III del 01 giugno 2012 l'Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali promosse da Nuovi Giovani Imprenditori
L’Avviso, in coerenza con le Direttive di cui alla DGR n.316 del 22.07.2011 dà attuazione alla Linea di Intervento 7.1.4.3 “Promozione dell’imprenditoria giovanile” dell’Asse VII “Sistemi Produttivi” del POR Calabria FESR 2007-2013.
La Linea di Intervento sostiene la nascita di nuove imprese costituite da giovani (18/40 anni), attraverso appositi Pacchetti Integrati di Agevolazione per l’Imprenditorialità Giovanile, per il finanziamento di Piani di Sviluppo Aziendale articolati nei seguenti Piani specifici:
-          Piano di Investimenti Produttivi;
-          Piano Integrato di Servizi Reali.
L’ammontare complessivo delle risorse destinate al finanziamento del presente Avviso è pari a euro 20.000.000,00, a valere sulla Linea di Intervento 7.1.4.3 “Promozione dell’imprenditoria giovanile” del POR Calabria FESR 2007-2013 – Asse VII “Sistemi produttivi”.
Il Responsabile del procedimento è il  Dirigente del Servizio 1 -Incentivi, Promozione, grandi eventi, fiere e mercati, Artigianato - Dr. Francesco Marano.
Durante il periodo di apertura dell’Avviso, è possibile richiedere informazioni al numero telefonico 0961/858310 o attraverso i seguenti contatti mail:
o william.devirgilio@regcal.it
o albertomaria.scrima@regcal.it
o emilia.mascalchi@regcal.it
o laura.lamanna@regcal.it
o s.marino@regcal.it
Le Domande di partecipazione dovranno essere spedite entro il 60° giorno a partire dal 01 giugno 2012 esclusivamente a mezzo  raccomandata, posta celere, o corriere espresso con relativi avvisi di ricevimento.
o    Decreto approvazione Avviso
o   Avviso pubblico
o   Allegato A - Settori ammissibili
o   Allegato B - Catalogo servizi reali
o   Allegato 1 - Domanda di agevolazione
o   Allegato 2 - Formulario di progetto
o   Allegato 3 - Iscrizione registro imprese
o   Allegato 4 - Dichiarazione de minimis
o   Allegato 5 - Dichiarazione DPCM 23 _maggio 2007
o   Allegato 6 - Schema dichiarazione proprietario immobile
o   Allegato 7 - Schema perizia giurata
o   Allegato 8 - Dichiarazione struttura dismessa
POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII – SISTEMI PRODUTTIVI Linea di Intervento 7.1.4.3 – Promozione dell’imprenditoria giovanile  AVVISO PUBBLICO per la selezione e il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali promosse  da Nuovi Giovani Imprenditori
SOGGETTI BENEFICIARI
I soggetti ammissibili alle agevolazioni sono le imprese “giovanili”di “nuova costituzione”, classificate come micro e piccole imprese sulla base dell’Allegato I del Regolamento (CE) n. 800/2008, che intendono realizzare Piani di Sviluppo Aziendale nell’ambito di proprie unità produttive locali ubicate nel territorio della Regione Calabria. Per impresa “giovanile” si intende l’impresa, avente operativa in Calabria,  in cui il titolare/i abbia un’età compresa tra i 18 e i 40 anni compiuti. I predetti requisiti anagrafici, in caso di società, devono essere posseduti dai soci in maggioranza sia numerica che di capitale/quote, nonché da chi detiene le cariche amministrative.  In ogni caso
l’Amministratore/rappresentante legale deve essere ricompreso tra i soggetti aventi i requisiti anagrafici di cui sopra (18/40 anni).  Con l’espressione “nuova costituzione” si intendono le mprese non risultanti operative, non avendo né comunicato l’inizio dell’attività né effettuato operazioni commerciali, anche se già costituite e la cui data di iscrizione al Registro delle Imprese non risulti anteriore ai 12 mesi precedenti il termine ultimo di presentazione della domanda di agevolazione. Per le ditte individuali è necessario che l’attribuzione della partita Iva non risulti anteriore ai dodici (12) mesi precedenti il termine ultimo di presentazione della domanda. Sono ammesse anche imprese costituende e che si impegnino a costituirsi, iscrivendosi nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura territorialmente competente avendo la sede operativa interessata dagli investimenti localizzata nel territorio della Regione Calabria, entro i termini di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo, pena l’esclusione dalle agevolazioni
REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ DEI SOGGETTI BENEFICIARI
Alla data di presentazione della domanda di agevolazione le imprese devono possedere i seguenti requisiti:
- essere iscritte al registro delle imprese e trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione e non essendo sottoposte a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata. Nel caso di imprese costituende, tale  requisito dovrà essere dimostrato entro i termini di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo, pena l’esclusione dalle agevolazioni;
- avere una propria unità produttiva nel territorio della Regione Calabria. Per le imprese che, alla data di presentazione della Domanda di Agevolazione, non hanno alcuna unità produttiva in Calabria, tale requisito dovrà essere dimostrato entro i termini di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo;
- essere inattive, non avendo comunicato l’inizio dell’attività e/o effettuato operazioni commerciali nei 12 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda;
- non avere ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, aiuti di stato dichiarati illegali e incompatibili dalla Commissione Europea, secondo quanto previsto dall’articolo 1, comma 1223, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. A tal fine le imprese dovranno produrre apposita dichiarazione con le modalità indicate dal DPCM 23 maggio 2007;
- aver restituito agevolazioni pubbliche godute per le quali è stata disposta la restituzione;
- non trovarsi nelle condizione di difficoltà per come definito dal Reg. 800/2008, art. 1, comma 7;
- avere la piena disponibilità degli immobili ove viene realizzato il Piano di Sviluppo Aziendale, rilevabile da idonei titoli di proprietà, diritto reale di godimento, locazione, anche finanziaria, o comodato, anche nella forma di contratto preliminare di cui all’articolo 1351 del C.C. Tale requisito dovrà comunque essere dimostrato entro i termini di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo, pena l’esclusione dalle agevolazioni. Nella sola fase di presentazione della domanda di agevolazione è possibile allegare una dichiarazione del proprietario dell’immobile, ove sarà insediata la nuova attività, di esprimere il proprio pieno ed incondizionato assenso per la realizzazione del richiamato programma di spesa promosso dall’impresa proponente del quale è a piena e completa conoscenza.
- Requisiti anagrafici del titolare/i: età compresa tra i 18 e i 40 anni compiuti. I predetti requisiti anagrafici, in caso di società, devono essere posseduti dai soci in maggioranza sia numerica che di capitale/quote, nonché da chi detiene le cariche amministrative. In ogni caso l’Amministratore/rappresentante legale deve essere ricompreso tra i soggetti aventi i requisiti anagrafici di cui sopra (18/40 anni).

SETTORI DI ATTIVITÀ AMMISSIBILI
Possono essere ammessi alle agevolazioni esclusivamente le imprese operanti nei settori indicati nell’Appendice A del BANDO

Gli aiuti previsti  sono riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale, a copertura delle spese agevolabili per la realizzazione del Piano di Sviluppo aziendale. In particolare, la misura massima d’aiuto concedibile, espressa in percentuale dell’investimento ammissibile, è fissata:
a) al 70% per le spese ammissibili sostenute per la realizzazione del Piano di Investimenti Produttivi;
b) al 50% per le spese ammissibili sostenute per la realizzazione del Piano Integrato dei Servizi Reali, e comunque fino a un massimo di 50.000 euro.
Il finanziamento massimo concedibile per ciascun Piano di Sviluppo Aziendale è pari a 200.000,00 euro, su un periodo di tre esercizi finanziari. L’impresa dovrà fornire informazioni complete relative a qualsiasi altro aiuto  de minimis ricevuto nel rispetto del principio del divieto di cumulo delle agevolazioni.
Ai fini dell’ammissibilità, gli investimenti per i Piani di Sviluppo Aziendali devono avere una spesa ammissibile non inferiore a 30.000 euro e non superiore a 500.000 euro. Qualora le spese prevedano un importo superiore a quello massimo su indicato lo stesso viene ricondotto dall’Amministrazione regionale a quello massimo ammissibile ai soli fini del calcolo dell’agevolazione. Tuttavia, l’impresa dovrà dimostrare la copertura finanziaria delle spese non agevolabili. 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE
La Domanda di Agevolazione, redatta secondo lo schema ’Allegato al bando e completa della documentazione prevista, deve essere inoltrata entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente Avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria, a mezzo raccomandata postale, posta celere, o corriere espresso con relativi avvisi di ricevimento, al seguente indirizzo:
Regione Calabria
Dipartimento 5 – Attività Produttive
Viale Cassiodoro – Palazzo Europa
88100 Catanzaro
Qualora il termine di scadenza corrisponda ad un giorno festivo o non lavorativo, il termine stesso è prorogato automaticamente al primo giorno lavorativo successivo. Pena l’inammissibilità, tutta la documentazione relativa ai Piani di Sviluppo Aziendale deve essere presentata in duplice copia (originale e fotocopia) oltre al supporto digitale (CD) . La documentazione in originale dovrà essere racchiusa  in una prima busta sulla quale dovrà essere apposta la dicitura “originali”. Una copia della documentazione dovrà essere racchiusa in una seconda busta sulla quale dovrà essere apposta la dicitura “copie”. Le due buste dovranno a loro volta essere racchiuse in un unico plico sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura a cura del Soggetto proponente. Il plico deve recare all’esterno, oltre ai dati identificativi del mittente e del destinatario, la seguente dicitura: “POR FESR Calabria 2007-2013 – Asse VII – Linea di Intervento 7.1.4.3  – Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali promosse da Nuovi Giovani Imprenditori”. 
Non saranno ammissibili le Domande:
- spedite al di fuori dei termini previsti dal presente Avviso (farà fede la data del timbro di spedizione);con documentazione incompleta e/o non conforme alle disposizioni di legge 

Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata in duplice copia (originale+copia) la documentazione di seguito elencata:
-  Formulario di progetto, validamente sottoscritto con informazioni richieste per lo specifico intervento (Allegato 2).
-  Certificato di iscrizione al registro delle imprese, in originale, con indicazione che nei confronti dell’impresa non sono in corso procedure  fallimentari o concorsuali, e corredato della dicitura antimafia. Per le imprese  costituende, dichiarazione (come da Allegato 3), corredata dalle dichiarazioni rese in  conformità con degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 dal potenziale titolare/legale rappresentante e attestanti, per sé stesso e per tutti i componenti della futura compagine sociale, di impegno a costituire la neoattività imprenditoriale ed esibire il certificato di iscrizione al registro delle imprese entro e non oltre la sottoscrizione dell’Atto di sottoscrizione ed Obbligo; 
-  Dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi degli artt. 47 e 76 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 attestante circa gli aiuti de minimis ottenuti;
-  Dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi degli artt. 47 e 76 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 attestante che il soggetto proponente non rientra fra coloro che hanno ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti che sono individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea e specificati nel DPCM del 23 maggio 2007 (Allegato 4 e 5).
-  Copia autentica (ai sensi degli artt. 18, 19 e 47 del D.P.R. 445/2000) dell’Atto costitutivo, dello Statuto (solo per le società). Nel caso di imprese costituende allegare modello di Atto costitutivo da fornire entro e non oltre la sottoscrizione dell’Atto di sottoscrizione ed Obbligo;
-  Copia autentica (ai sensi degli artt. 18, 19 e 47 del D.P.R. 445/2000) degli atti e/o contratti (di proprietà, locazione, comodato) aventi data certa, registrati e (nei casi previsti dalla legge) trascritti, attestanti la piena disponibilità dell’immobile in cui verrà  realizzato il Piano di Sviluppo Aziendale. Costituisce titolo di disponibilità dell’immobile anche il preliminare registrato di acquisto o di locazione, condizionato all’ammissibilità amministrativa e/o urbanistico/ambientale della proposta imprenditoriale. In tal caso, l’atto definitivo dovrà essere prodotto all’Amministrazione Regionale entro e non oltre la data si sottoscrizione dell’atto di adesione e obbligo. Nel caso di imprese costituende, bisogna produrre una dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi degli artt. 47 e 76 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 del proprietario dell’immobile stesso
attestante l’assenso alla realizzazione del Piano di Sviluppo Aziendale (Allegato 6) (da produrre solo nel caso in cui il proprietario dell’immobile in cui viene realizzato il Piano di Sviluppo Aziendale sia diverso dal Soggetto che presenta la domanda di agevolazione). In ogni caso, l’atto definitivo dovrà essere prodotto all’Amministrazione Regionale entro e non oltre la data si sottoscrizione dell’atto di adesione e obbligo;

per il Piano di Investimenti Produttivi:
-  Nel caso in cui il programma preveda la realizzazione di opere murarie:
o Planimetria generale, in adeguata scala, dalla quale risultino la dimensione e la configurazione del suolo aziendale, delle superfici coperte, di quelle destinate a viabilità interna, a verde, disponibili, ecc. Tale planimetria deve essere corredata di opportuna legenda e sintetica tabella riepilogativa relativa alla quantificazione delle singole superfici. Nel caso di ampliamenti e/o ristrutturazioni degli immobili, le nuove superfici ed i nuovi volumi devono essere opportunamente evidenziate rispetto a quelle preesistenti sia sulla planimetria che sulle tabelle riepilogative o Principali elaborati grafici relativi a ciascun fabbricato del Piano di Investimenti Produttivi, in adeguata scala e debitamente quotati, firmati, a norma di legge, dal progettista e controfirmati dall'imprenditore o dal legale rappresentante del soggetto proponente o suo procuratore speciale. 
o Computi metrici, redatti utilizzando il prezziario  ufficiale della Regione Calabria, relativi alle opere murarie da realizzare.
o Copia degli atti autorizzativi necessari ed ottenuti per l’avvio dell’investimento ovvero Perizia Giurata, predisposta secondo lo schema di cui all’(Allegato 7)
-  Nel caso di acquisto di terreni e/o immobili (ai sensi del paragrafo 9.2 dell’Avviso), perizia giurata redatta da tecnico iscritto ad un Albo/Ordine degli ingegneri, degli architetti, dei geometri, dei dottori agronomi, dei periti agrari, degli agrotecnici o dei periti industriali edili, che attesti, a secondo dei casi: il valore di mercato del suolo; il valore di mercato dell'immobile, nonché la conformità dello stesso alla normativa nazionale, oppure che espliciti i punti non conformi e sia prevista la loro regolarizzazione da parte del beneficiario; il valore del suolo rispetto al valore dell’immobile acquistato a corpo.
-  Preventivi e/o documentazione comprovante le spese  da sostenere per l’acquisto dei beni da agevolare Lay-out della sede produttiva: disposizione planimetrica che individui il percorso dei materiali/prodotti in lavorazione nonché  la disposizione  funzionale di tutti i mezzi (impianti, macchinari, attrezzature ecc…),  che concorrono alla realizzazione del “prodotto finale”;
-  Idonea documentazione (certificato del Comune e/o perizia giurata predisposta secondo lo schema di cui all’(Allegato 7), attestante il rispetto dei vincoli edilizi e urbanistici,  di destinazione d’uso dell’immobile e della zona omogenea dello strumento urbanistico in cui ricade l’immobile oggetto dell’investimento; 
Per il Piano Integrato dei Servizi Reali:
-  Preventivi di spesa, rilasciati dal professionista o dalla società di consulenza e firmati per accettazione dall’impresa richiedente, redatti secondo le modalità e con i contenuti previsti nel Piano Descrittivo (Catalogo servizi reali -  allegato B); 
-  Lettere di intenti sottoscritte dai fornitori attestanti l’impegno ad erogare i servizi individuati e descritti nella proposta (con particolare riferimento al contenuto e al costo dei servizi stessi);
-  Curriculum del professionista incaricato della consulenza, con indicazione dell’eventuale albo professionale di appartenenza e delle precedenti esperienze nella materia oggetto di consulenza, redatto in conformità alla Raccomandazione della Commissione Europea dell’11 marzo 2002 (GU n. 79 del 22 marzo 2002) - Modello europeo di curriculum vitae - e firmato in calce (nel caso di incarico conferito al singolo professionista);
-  Relazione illustrativa della struttura/società incaricata e curriculum/a del/i consulente/i che presteranno il servizio con indicazione delle esperienze maturate nella materia oggetto di consulenza (nel caso di incarico conferito a strutture specializzate).

Fonte: BURC 01.06.2012 parte III  n.22
 
 
 

indietro

Comune di San Sostene (CZ) - Via G. Marconi 6 - 88060 -

Tel./Fax 0967.533254 - PEC: prot.sansostene@asmepec.it  -  E-mail: protocollo@comune.sansostene.cz.it

P. IVA 00342150794
 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.226 secondi
Powered by Asmenet Calabria